Riflessologia plantare: che cos’è, quando è utile e che benefici dà

0
100

Una delle terapie naturali e olistiche che raccoglie maggiori consensi e plausi è la riflessologia plantare, a cui si ricorre in diversi casi per via degli ottimi risultati.

Che cos’è la riflessologia

La riflessologia plantare è un trattamento olistico con lo scopo di ricercare il benessere del corpo e della mente attraverso la stimolazione di determinate zone del piede. Ogni organo ha un punto corrispondente sul piede e quindi, stimolando nel modo giusto questo punto, si può attivare una certa risposta.

Oltre alla riflessologia, per trattare dolori o altre patologie e problemi di salute è sempre imperativo sentire anche il parere del medico di fiducia. Facendo parte delle discipline olistiche, la riflessologia è da considerarsi una terapia complementare e non da sostituirsi alla medicina classica.

Quando ricorrere alla riflessologia plantare

La riflessologia trova applicazione in moltissimi campi, senza creare interazioni con famarci e anche senza controindicazioni. Le persone che soffrono di mal di testa, mal di schiena e simili possono trovare beneficio grazie a questa terapia. Si procede con la riflessologia anche in caso di problemi respiratori, come l’asma, problemi gastro intestinali e anche problemi dermatologici, come dermatiti ed eczema.

La terapia si è rilevata molto benefica per chi soffre di stati d’ansia e anche insonnia. Le donne in menopausa hanno avuto grandi benefici dal trattamento, come anche chi vuole smettere di fumare e intraprendere uno stile di vita più sano.

Quali sono i benefici

La circolazione sanguigna e anche quella linfatica migliora grazie alla riflessologia. I benefici di una circolazione migliorata si vedono su tutto il corpo. La stimolazione del piede è consigliata in particolare alle persone anziane che spesso hanno problemi di ritorno venoso e non solo. L’attivazione della circolazione, in particolare quella capillare, aiuta a eliminare le tossine e gli elementi di scarto. Infatti, il trattamento ha anche un effetto depurativo. Lo scopo della riflessologia plantare è di riequilibrare le energie che possono essersi bloccate.

Il massaggio al piede è estremamente rilassante poiché permette di scaricare le tensioni e allentare il sistema nervoso. Si riescono ad alleviare anche i dolori, motivo per cui moltissime persone richiedono questo trattamento. Grazie all’azione sui meccanismi del sistema nervoso, la riflessologia plantare è capace di alleviare e ridurre i dolori, favorendo anche la produzione di endorfine, gli ormoni della felicità.

La mappa del piede

Nella riflessologia plantare, si sfrutta il collegamento che c’è tra il piede e il resto del corpo. Si parla di mappa del piede per indicare che parte a trattare per avere un effetto su una determinata zona del corpo. L’alluce è legato alla testa, le altre dita sono legate, rispettivamente, a occhio destro, occhio sinistro, orecchio destro e orecchio sinistro.

Per esempio, la striscia interna che va dall’alluce fino al tallone è la schiena. Le terminazioni nervose collegate a fegato e pancreas sono localizzate nella parte che si trova sotto le ultime dita del piede. Dall’altra parte, sotto all’alluce, il collegamento è diretto con lo stomaco, invece. La zona più centrale del piede è legata ai reni e all’apparato gastrointestinale. Infine, tutta la zona del tallone è collegata alle regioni genitali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here