Scegliere la ditta di traslochi: gli errori da evitare e a cosa fare attenzione

0
53

Devi cambiare casa ma molti impegni sul lavoro o il doverti barcamenare tra studio e famiglia ti impediscono di farti carico del trasloco in prima persona? La buona notizia è che ci sono professionisti che possono prendere il tuo posto: l’unica cosa che avrai bisogno di fare è cercare una ditta di traslochi a Roma o in qualunque altra città tu ti trovi, concordare il tipo di servizio di cui hai bisogno e fissare un giorno e un orario per spostare tutti i tuoi oggetti dalla vecchia casa alla nuova. Certo, soprattutto se è la prima volta che traslochi o lo fai affidandoti a terzi, potrebbe sembrarti tutto più facile a dirsi che a farsi e, in effetti, non c’è niente di più sbagliato di sottovalutare il momento di scegliere la ditta di traslochi: professionisti che non lo sono poi tanto, che non hanno abbastanza esperienza nel settore o non riescono a garantire ai clienti flessibilità e capacità di rendere quanto più personalizzato possibile il servizio possono trasformarsi a ben vedere in una complicazione in più, più che un valido alleato, nel momento di cambiare casa. Proviamo a capire insomma quali errori evitare nello scegliere la ditta di traslochi per non rischiare di rincarare il livello di difficoltà e il rischio imprevisti.

Dai prezzi troppo bassi ai servizi standard: gli errori da evitare nello scegliere la ditta di traslochi

Diffida innanzitutto di prezzi troppo bassi. Perché soprattutto nelle grandi città la concorrenza si è fatta piuttosto agguerrita, ci sono ditte di trasporti che hanno deciso di ribassare i propri listini o attrarre potenziali clienti con promozioni e offerte speciali. Che cosa comprende, però, un servizio di trasloco che costa la metà della media? Prova a rispondere a questa domanda e a capire se la ditta in questione non si faccia carico solo di spostare da un indirizzo all’altro i tuoi oggetti e non anche di portarli su fino al piano della tua nuova casa per esempio o che il prezzo vantaggioso faccia riferimento solo a trasporti che avvengano in determinate fasce orarie o giorni della settimana. Più in generale, prima di scegliere la ditta di traslochi chiedi dei preventivi personalizzati (la maggior parte delle ditte dà la possibilità di riceverne uno gratuitamente e senza impegno) e confrontali tra di loro.

Altro errore madornale nello scegliere la ditta di traslochi, ma più frequente di quanto si immagini, è infatti non assicurarsi che i professionisti a cui ci si rivolge siano effettivamente in grado di offrire tutto quello di cui si ha bisogno. Troppo facile è pensare infatti al trasloco come semplicemente al dover spostare pacchi, scatole, valigie da un indirizzo all’altro, ma che succede se la tua vecchia e la tua nuova casa si trovano in due città diverse? o se tra il momento in cui lasci la prima e quello in cui puoi finalmente entrare nella seconda intercorrono giorni e hai bisogno di un deposito temporaneo per i tuoi pacchi? Senza contare che potresti aver bisogno di professionisti che ti aiutino anche con lo smontaggio e il rimontaggio dei mobili o che possano fare da svuotacantine. Non è detto che ciascuno di questi servizi sia incluso nel prezzo del trasloco, ma non è detto soprattutto che ogni ditta di traslochi possa assicurarteli.